Total Recall (2012) La sagra del rifacimento inutile

Pensavo si trattasse di un ulteriore adattamento del racconto di Dick, ed invece è un remake "spara spara" del cultissimo di Verhoeven, una pellicola stupenda che di certo non aveva bisogno di essere rivisitata. Tra l'altro che sia una rivisitazione è lampante: la pellicola infatti, pur prendendo una direzione narrativa tutta sua, è un continuo di strizzatine d'occhio alla pellicola originale. L'efficacia delle sequenze chiamate in causa non è minimanente paragonabile a quella trasmessa dal regista olandese, su questo non ci sono santi che tengano, tuttavia sti continui rimandi senza cuore ma mai irrispettosi (es. la donna con tre tette e la vecchia "due settimane") rimangono tra le pochissime cose apprezzabili (forse l'unica) di questo vuoto e pallido remake che, pur offrendo un alto tasso di spettacolarità computerizzata sotto il profilo action (marchio di fabbrica di Wisema) e grafico (del resto la scenografia è affidata ad un certo Patrick Tatopoulos) non riesce a distinguersi in nulla rispetto ai milioni di prodotti americani odierni che infestano le nostre sale. Sotto il profilo trama vengono tenute solo le basi minime (nomi dei personaggi e questione sogno), il resto viene tutto amputato a discapito di una storia banale contestualizzata in un ambientazione già vista (seppur sempre affascinante, un mix tra Blade Runner e Minority Reportl) sviluppata in maniera accademica; insomma, spunti buoni sono presenti solo se non si è già visionata la pellicola originale.
Parlando del cast: Colin Farrell fisicamente non ci sta male come Douglas Quaidl e rimane credibile, la Biel fa solo bella presenza e come "ribelle cazzuta" è credibile quanto Lindsay Lohan sobria, la Beckinsale che inaspettatamente mette la grinta e la cattiveria nelle giuste dosi e con naturale carisma (Underworld docet) ed infine da citare Bryan Cranston (cattivo funzionale) e Bokeem Woodbine (ambiguo come sempre vedasi l'inganno tra realtà e sogno), sprecati Bill Nighy e Ethan Hawke visto il poco minutaggio. In pratica due ore di sparatorie/esplosioni, salti ed inseguimenti che sembrano presi da altri film del genere, con una metropoli rilegata un po' sullo sfondo ma sempre valorizzata dalal fotografia di Paul Cameron e le musiche di Harry Gregson-Williams. A visione conclusa posso dire meno peggio di quello che pensavo, ma pur sempre una pellicola inutile che a livello di trama porta davvero pochissimo di nuovo, considerando che gli elementi base restano gli stessi dell'originale: futuro distopico, ambientazione sporca e cupa, sequenza delle scene e della trama pressochè identica, ecc. L'unico elemento veramente distintivo riguarda l'ambientazione terrestre e non marziana, in cui c'è l'interessante trovata de "la discesa" e gli androidi fighissini che anticipano nello stile il nuovo Robocop. Oltre a questo, salverei scene d'azione ed effetti speciali, che però hanno l'effetto collaterale di mettere in secondo piano i temi di fondo, cioè la percezione della realtà e la sua manipolazione: cosa è reale e cosa no? Senza ombra di dubbio una scelta voluta, perchè non avrebbe avuto senso spendere 125 milioni di dollari per produrre un film destinato a pochi appassionati del genere.

Per concludere, un remake che ricalca in gran parte l'originale, con pochissime novità, al punto che è naturale chiedersi che senso abbia riproporre 20 anni dopo un capolavoro rivisitato quasi esclusivamente dal punto di vista estetico/grafico. La risposta è il denaro e, da quanto ho capito, nonostante l'alto budget il film ha ottenuto un buon risultato. Consiglierei in generale di vedere per chi non l'avesse ancora fatto l'originale; chi invece l'ha già visto può tranquillamente sorvolare sul remake e mantenere un ricordo del primo senza interferenze (tanto per rimanere sul tema della memoria e degli innesti di ricordi).

Commenti

  1. Sì beh non se ne sentiva il bisogno, tuttavia non male ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente è il miglior film che il regista ha girato, peccato che sia stato sprecato per un copia/incolla di trama!

      Elimina

Posta un commento

Quello che tira di più