My best villain


Il cattivo è un tipico personaggio malvagio presente in una storia inventata, come un'opera narrativa o cinematografica. I cattivi sono personaggi tipo o forse personaggi romanzati, nel dramma e melodramma, che compiono azioni malvagie opponendosi all'eroe.
È la sua natura intrinsecamente, indomabilmente malvagia che distingue il cattivo dal semplice antagonista, cioè dal personaggio che - come Javert ne I miserabili - si oppone all'eroe, ma che per qualche motivo non risulta del tutto odioso e che anzi può pentirsi, essere redento o diventare un buono nel finale. Il cattivo si distingue anche dall'antieroe, un personaggio che viola la legge o le convenzioni sociali stabilite, ma che, nonostante questo, ha la simpatia del pubblico, risultando dunque il vero eroe della storia. Malgrado sia il destinatario dell'odio del pubblico, il cattivo è un meccanismo narrativo quasi inevitabile e, quasi più dell'eroe, un elemento cruciale sul quale poggia la trama. Il cattivo è talvolta identificato anche con il termine inglese villain (a sua volta derivato dal tardo latino villanus).

Qui di seguito vi riporto i miei preferiti:

  1. Sentenza
  2. Norman Stansfield
  3. Frank
  4. Cyrus "the Virus" Gryssom
  5. Noah Cross
  6. Febre
  7. Carl Fogarty
  8. Lord Blackwood
  9. Charles "Scorpio" Davis
  10. Il Duca di New York
  11. Max Cady
  12. Robert "Bob" Barnes
  13. Gabriel Feraud
  14. El Indio
  15. Chaterine Tramell
  16. Vincent
  17. Nero
  18. Zed
  19. Sutter Cane
  20. Mangalores
  21. Nathan R. Jessup

Nessun commento:

Posta un commento